Lo studio


Lo studio, con sede a Modena in Viale Virginia Reiter 10, sorge e si sviluppa con l’ambiziosa idea di creare spazi architettonici accuratamente pensati, studiati e progettati in ogni suo dettaglio, per essere poi realizzati e soddisfare così tutte le esigenze abitative. Il nostro percorso progettuale parte, dunque, dalla primaria esigenza di realizzare uno spazio abitativo confortevole, fruibile, ergonomico ed eco compatibile, tenendo sempre presente l’esigenza di voler ottenere un risultato estetico che riprenda i più significativi esempi di architettura razionale.

Partendo dalla fase di progettazione fino a quella di realizzazione, gli spazi vengono pensati e suddivisi in base alle funzioni, al fine di soddisfare tutte le necessità dei nostri clienti, affiancando al percorso progettuale e costruttivo una costante valutazione delle richieste.

L’esperienza accumulata nel corso degli anni si basa non solo su una solida formazione universitaria e post universitaria ma anche su una concreta esperienza formata direttamente sui cantieri e maturata anche grazie all’utilizzo di tecniche costruttive sempre all’avanguardia. Per questo non ci limitiamo a costruire edifici ma a realizzare Architettura.

Lo staff tecnico di cui ci avvaliamo cura e gestisce con grande professionalità e competenza le varie fasi che compongono il processo edilizio, dalla progettazione architettonica, a quella degli di arredi, dall’espletamento delle pratiche burocratiche, alla direzione dei lavori, fino alla gestione della manutenzione degli immobili realizzati. Il gruppo di lavoro è composto da quattro Architetti: oltre al titolare, Arch. Carmelo Salerno, ne fanno parte gli architetti Mariangela Tripicchio, Giuseppe Russo e Roberta Papalia. Completa lo staff Giordana Gilioli che si occupa degli aspetti di tipo amministrativo.

Per la fase esecutiva lo studio si avvale della collaborazione d’imprese artigiane altamente fidate e competenti che sotto la supervisione tecnica dell’Arch. Salerno, quale direttore dei lavori, realizzano fedelmente gli spazi precedentemente progettati utilizzando materiali naturali ecocompatibili, secondo gli standard qualitativi di bioarchitettura.